Human Rights Watch, un report sui diritti umani

Human Rights Watch, un report sui diritti umani

Human Rights Watch pubblica ogni anno un report sulla situazione dei diritti umani e dei grandi movimenti di protesta. Il report 2021, presentato a gennaio, sintetizza i principali avvenimenti del 2020 con una panoramica sulla situazione dei diritti umani in più di 100 Paesi, dagli Stati Uniti all’Italia, dall’Egitto alla Siria.

L’analisi della situazione in Italia si concentra su Covid-19, migranti e richiedenti asilo, razzismo e intolleranza, diritti delle donne, orientamento sessuale e identità di genere. Il rapporto parla di preoccupazioni sull’efficienza della giustizia, l’indipendenza politica dei media e campagne diffamatorie contro alcuni gruppi della società civile che si occupano di migrazione. Per l’Italia il report indica come serio problema un aumento della violenza domestica ai danni delle donne durante i mesi di isolamento.

In alcuni Paesi la situazione è precipitata a causa della crisi sanitaria ed economica. In Yemen, per esempio, prosegue il conflitto che in sei anni ha ucciso 18.400 civili e ha creato una situazione di fame e povertà per milioni di persone. Le organizzazioni umanitarie hanno stimato che 24 milioni di civili abbiano bisogno di assistenza umanitaria, alimentare, sanitaria e, solo nel 2020, l’80% della popolazione, inclusi 12 milioni di minori, ha avuto necessità di un’assistenza umanitaria.

Situazione simile in Siria, dove oltre 9 milioni di civili soffrono la fame e oltre l’80% della popolazione è al di sotto della soglia di povertà.

Per approfondire l’argomento, è possibile leggere il report di Human Rights Watch a questo link.