Lavarsi le mani è un gioco

Lavarsi le mani è un gioco

Con le mani i bambini esplorano il mondo. Ma non solo. In India, per esempio, le usano anche per mangiare. Proprio per questo motivo, non potersele lavare correttamente utilizzando il sapone porta a causare problemi di salute, soprattutto nelle zone rurali del paese.

Un sapone con dentro un’idea.
In India solo una scuola su dieci mette a disposizione degli studenti il sapone. Savolon India, azienda leader nella produzione di saponi igienizzanti, ha trovato il modo per ovviare a questo problema. Come? Partendo dal fatto che nelle zone rurali i bambini sono abituati a utilizzare i gessetti per scrivere o esercitarsi, l’azienda ha pensato bene di aggiungervi il sapone.

La salute è nelle mani dei bambini.
I gessetti, realizzati con una miscela di polvere di gesso e granuli di sapone, possono essere utilizzati per scrivere normalmente durante le lezioni ma, all’ora di pranzo, quando i bambini vanno a lavarsi le mani sporche di gesso, a contatto con l’acqua, si trasformano in sapone e schiuma.
I “gessetti” sono stati donati a oltre 100 scuole in 22 città indiane ma moltissime altre ne hanno già fatto richiesta.

Guarda il video #SavlonHealthyHands

Articoli correlati

Le città che cambiano

Continua a leggere

Non chiamiamole periferie…

Continua a leggere