Comunicati stampa

10 apr 2020 Comunicati stampa

Emergenza Covid-19: Sofidel al fianco di Caritas italiana per offrire supporto alle persone in difficoltà

Emergenza Covid-19: Sofidel al fianco di Caritas italiana per offrire supporto alle persone in difficoltà Il gruppo cartario tra i leader mondiali per la produzione di carta ad uso igienico e domestico, noto in particolare in Italia e in Europa per il brand Regina, dona carta igienica, asciugatutto, tovaglioli, fazzoletti e tovagliette, nel complesso l’equivalente in volume di circa 1 milione e 680mila rotoli di carta igienica

Nel contesto dell’emergenza legata alla pandemia da coronavirus Covid-19, in un momento in cui per alcune fasce della popolazione è più difficile riuscire a far quadrare i conti e frequenti si fanno le richieste di supporto e sostegno anche per l’approvvigionamento di beni di prima necessità, Sofidel scende al fianco della Caritas Italiana per donare 16 camion di prodotti di carta per uso igienico e domestico.

Un camion per ognuna delle 16 delegazioni Caritas presenti nel Paese.

Si tratta di carta igienica, asciugatutto, tovaglioli, fazzoletti e tovagliette secondo le esigenze manifestate dalla stessa organizzazione.

L’equivalente in volume di circa 1 milione e 680mila rotoli di carta igienica: una quantità di carta in grado di soddisfare il fabbisogno mensile di circa 160mila persone.

La Caritas Italiana è impegnata sull’intero territorio italiano con centri di ascolto, osservatori delle povertà e delle risorse (per rilevare le situazioni di povertà, disagio e vulnerabilità sociale, nonché il sistema di risposte messo in atto per contrastarle) e centri di accoglienza e utilizzerà il materiale nelle mense, nei dormitori e negli empori gestiti in ciascuna Diocesi la cui attività è stata rimodulata sulla base dell’emergenza in atto.

Un modo per Sofidel per offrire un aiuto concreto alle persone più in difficoltà e per esprimere vicinanza, solidarietà e gratitudine a chi ogni giorno, in questa fase di emergenza, è impegnato a garantire il proprio contributo al Paese.

Scarica il comunicato in PDF