Comunicati stampa

18 nov 2016 Comunicati stampa

Sofidel per la sicurezza stradale: al via il progetto “Alcohol free truck”

Sofidel per la sicurezza stradale: al via il progetto “Alcohol free truck” Da oggi i conducenti degli automezzi in entrata agli impianti Sofidel potranno sottoporsi al monitoraggio del tasso alcolemico. L’iniziativa, che sarà attuata nel pieno rispetto della normativa sulla privacy, nasce per prevenire incidenti stradali e assicurare la sicurezza della merce trasportata.

Sofidel conferma il suo impegno nella promozione della salute e della sicurezza attraverso il progetto Alcohol Free Truck, dedicato al monitoraggio del tasso alcolemico degli autotrasportatori in entrata nei propri impianti produttivi. La rilevazione, effettuata nel pieno rispetto della normativa sulla privacy, e realizzata in accordo con i rappresentanti delle aziende fornitrici del Gruppo cartario noto in particolare in Italia per il marchio Regina, avverrà attraverso apposite postazioni attivate negli stabilimenti.

Il progetto riguarda i 35.000 automezzi in Italia che ogni anno sono utilizzati per il trasporto su gomma dei prodotti del Gruppo. Una modalità di trasporto ancora ampiamente utilizzata per la capillarità garantita nei collegamenti.

Il progetto Alcohol Free Truck rientra in un più ampio Protocollo di Intesa firmato da Sofidel con la Polizia di Stato italiana nel novembre dello scorso anno. Oggetto della collaborazione la promozione della cultura della sicurezza stradale, con interventi di formazione, informazione e sensibilizzazione per i dipendenti Sofidel e il personale delle aziende appaltatrici sui rischi della guida in condizioni psicofisiche non ottimali.

Recenti stime della Commissione Europea indicano che un incidente stradale su 4 è collegabile all’abuso di sostanze alcoliche.

“Da sempre la promozione della cultura della salute, dagli ambienti produttivi alle caratteristiche igienico-sanitarie dei nostri prodotti, è uno dei grandi obiettivi del nostro Gruppo” ha dichiarato Luigi Lazzareschi, Amministratore Delegato di Sofidel. “Con Alcohol Free Truck miriamo da una parte a prevenire incidenti stradali collegati agli automezzi che trasportano i nostri prodotti e, dall’altra, ad aumentare la consapevolezza dei rischi connessi all’abuso di alcool, stimolando l’adozione di stili di vita più salutari”.

Sul tema il Direttore del Servizio Polizia Stradale Giuseppe Bisogno “L’impegno congiunto della Polizia Stradale e Sofidel è orientato a diffondere la cultura di una corretta mobilità stradale, perché la prevenzione è anche comprensione del rischio derivante da comportamenti irresponsabili. Molta strada è ancora da percorrere per raggiungere l’obiettivo più ambizioso, che è quello di salvare quante più vite umane possibile. Gli allarmanti segnali di ripresa della crescita del numero delle vittime di incidenti stradali impongono l’adozione di una politica rigorosa in materia di controllo dei conducenti, sia dal punto di vista dell’idoneità psico-fisica alla guida che da quello del corretto comportamento e richiedono azioni incisive di sensibilizzazione rivolte a far comprendere quanto sia importante adottare condotte di guida responsabili per la propria ed altrui sicurezza”.

Sofidel, da sempre impegnata nella promozione della cultura della salute e della sicurezza, è anche partner dell’Agenzia Europea per la Sicurezza e Salute sul Lavoro (EU-OSHA).

Il Gruppo mira a portare benefici sociali e ambientali concreti ai propri stakeholder lungo tutta la catena di creazione di valore, garantendo da un lato prodotti dagli elevati standard in termini di comfort e igiene, e dall’altro intraprendendo progetti innovativi per la riduzione delle emissioni climalteranti e la salvaguardia della risorsa idrica e forestale.

Scarica il comunicato stampa in pdf | Per saperne di più vai alla pagina progetto “Alcohol free truck”