Sofidel
NextGen per le nuove generazioni

Il futuro appartiene ai giovani: un futuro sostenibile, fatto di idee, scelte e azioni. Chi, più dei giovani, può immaginarlo e realizzarlo?

La sostenibilità al centro

Sofidel ha deciso di sviluppare una serie di iniziative di comunicazione dedicate alla sostenibilità – sotto il titolo “NextGen” – che guardano o hanno per protagoniste proprio le generazioni più giovani. Gunter Pauli, fondatore della “Zero Emissions Research Initiative” (ZERI) – un network internazionale di studiosi, scienziati ed economisti impegnati a progettare modi nuovi di produzione e di consumo a minor impatto ambientale – ha detto: “La mia generazione ha fallito. Ma quella dei Millennial ce la farà”. Sofidel, come lui, crede nei giovani, nella loro forza e nella loro visionarietà.

Il libro: “Cambio Rotta.
Storie di sostenibilità e successo”

 

Il tema della sostenibilità e delle nuove generazioni è al centro del libro “Cambio Rotta. Storie di sostenibilità e successo”. In vendita a marchio congiunto Mondadori Electa/Focus, è stato realizzato con il sostegno di Sofidel.

Scritto da giovani autori che hanno girato l’Italia in cerca di storie virtuose, il libro, nella forma del racconto-reportage, si propone di aiutare le nuove generazioni a comprendere meglio l’importanza di uno sviluppo socialmente e ambientalmente responsabile. Contiene infatti cinque storie italiane che testimoniano come la sostenibilità non sia una rinuncia o un dovere, ma un vantaggio immediato per chi la pratica e soprattutto per il Pianeta e per i suoi abitanti.

L’intento è quello di mostrare come la sostenibilità costituisca una reale, concreta opportunità per creare attività economiche nuove e di successo.

Sofidel incontra i giovani:
il Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale

Il “Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale” è uno dei principali eventi italiani dedicati alla sostenibilità, e con il suo “Giro d’Italia” mira a scoprire le esperienze innovative di sostenibilità della penisola. Un’occasione per incontrare tanti ragazzi e portare la propria testimonianza in tema di sostenibilità.

Anche nel 2020 Sofidel parteciperà all’appuntamento del “Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale” in programma a Milano il 29 e 30 settembre.

Il programma educativo
“Mi Curo di Te”

Creato da WWF Italia e Sofidel-Regina, il programma educativo “Mi Curo di Te” nasce con l’obiettivo di educare i ragazzi, e le loro famiglie, alla cura e al rispetto del nostro Pianeta nella convinzione che le iniziative in difesa della natura possano avere successo solo se sostenute da una maggiore consapevolezza e da una crescita di competenze delle nuove generazioni.

Il percorso didattico si focalizza in particolare sui temi “Acqua”, “Clima” e “Foreste”, inseriti nella cornice dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite (ONU) e con un approfondimento su alcuni Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs).

Ad oggi, oltre 230.000 alunni della scuola italiana (primaria e secondaria di primo grado) sono stati raggiunti dall’iniziativa.

Il Tigrotto:
la campagna istituzionale

 

La campagna di comunicazione corporate Sofidel 2019 è stata dedicata al tema della protezione, del ripristino e dell’uso sostenibile dell’ecosistema terrestre. Il protagonista è Domenico – figlio di un dipendente Sofidel – che, con la faccia disegnata da “tigrotto”, fa simbolicamente riferimento al numero 15 (“Life on Land”) degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite (ONU) contro la perdita della biodiversità. L’immagine, inserita anche nel calendario, è stata scattata dalla fotografa Roselena Ramistella.

La formazione:
l’impegno nelle scuole e università

Sofidel dedica un’attenzione particolare e costante alla formazione delle nuove generazioni, tanto più in un momento in cui la rivoluzione digitale in corso, l’Industria 4.0 e le nuove esigenze di sostenibilità stanno innovando profondamente il settore cartario, con riflessi sulla produzione, i prodotti, la logistica e la distribuzione.

Un lavoro di salvaguardia, trasmissione e incremento del patrimonio di professionalità per aiutare gli studenti ad acquisire competenze di alto livello e attrezzare al meglio le imprese per fronteggiare la competizione globale.

Un impegno realizzato attraverso l’istituzione di collaborazioni con numerose scuole superiori di natura tecnica e con le università, in particolar modo l’Università degli Studi di Pisa. Particolare rilievo riveste inoltre l’esperienza dei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (PCTO) e l’accoglienza di studenti per stage curriculari in preparazione della tesi di laurea.