SOFT&GREEN Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU

Eugenio, un network territoriale

Fare rete sul territorio significa, prima di tutto, riuscire a fare di più e meglio offrendo, per esempio, servizi di welfare che la singola azienda, spesso una PMI, non riesce a realizzare da sola.

Con questo obiettivo sono nate reti territoriali per la conciliazione dei tempi casa/lavoro che rendono possibili progetti di welfare aziendale capaci di generare valore condiviso sul territorio a volte anche grazie alla collaborazione pubblico-privato.

Un caso interessante è EuGENIO, la rete nata nel 2015 in provincia di Mantova, tra nove aziende e tre amministrazioni comunali che sta sperimentando nuovi modelli di partnership in ambiti diversi: dai servizi alla persona all’alternanza scuola-lavoro.

Un esempio è la creazione della figura del maggiordomo inter-aziendale, un tuttofare che aiuta i dipendenti nelle commissioni. Il maggiordomo svolge al posto del dipendente le commissioni della vita quotidiana: andare in posta, in banca, a ritirare ricette mediche, a fare la spesa.

I partecipanti alla rete EuGENIO pensano in futuro di creare un Community Campus per organizzare attività destinate ai figli dei lavoratori tra i 6 e i 14 anni come campus estivi e invernali con corsi specifici (inglese, yoga, musica), uscite sul territorio, un sistema logistico che preveda il trasporto dei bambini dall’azienda alla sede del campus.

La rete EuGENIO ha deciso di avviare anche un percorso di collaborazione con Randstad per la promozione dell’alternanza scuola-lavoro: il progetto Talent innovation – Randstad ed Eugenio per il territorio prevede che l’alternanza venga realizzata all’interno di tutte le imprese del network e non di una singola azienda.