Comunicati stampa

20 apr 2017 Comunicati stampa

Il bilancio integrato 2016 del Gruppo Sofidel

Il bilancio integrato 2016 del Gruppo Sofidel Nell’anno del suo 50esimo anniversario Sofidel presenta un buon bilancio, in linea con le attese, che offre ottimi presupposti per gli investimenti che la società sta implementando, a partire da quelli sul mercato statunitense.

Nell’esercizio 2016 il fatturato sale dai 1.809 ai 1.842 milioni di euro (+33 milioni) con un incremento percentuale pari all’1,8%.

In crescita anche l’Ebitda, dai 207 milioni di euro del 2015 ai 237 milioni di euro del 2016 (+30 milioni), e l’utile netto, dai 63 milioni di euro del 2015 agli 83 milioni di euro del 2016 (+20 milioni).

Questa la ripartizione del fatturato: Regno Unito/Irlanda (20,9%), Italia (17,5%), Stati Uniti d’America (13,1%), Germania (11,7%), Francia (11,5%), Polonia (5,5%), Belgio (3,0%), Spagna (2,9%), Romania (2,1%), altri (11,8%).

Per quanto riguarda l’andamento delle vendite di prodotto finito si registra una crescita in tutte le linee di business (Private label, Brand, Away – from – Home), che è nettamente al di sopra della media del settore.

In miglioramento anche tutti i dati che monitorano le principali prestazioni ambientali. La riduzione delle emissioni specifiche (carbon intensity: quantità di CO2 per chilogrammo di carta prodotta) registra un ulteriore passo avanti: -19,1% rispetto al -17,8% del 2015 (anno base 2009); in diminuzione anche il dato inerente al consumo idrico medio che nel 2016 si è attestato a 7,0 l/kg a fronte dei 7,3 l/kg del 2015 (benchmark di settore: 15-25 l/kg); in positiva crescita, infine, la percentuale di approvvigionamento di cellulosa certificata da terze parti indipendenti con schemi di certificazione forestale passata dal 99,97% al 100%.

Per incrementare l’accessibilità alle informazioni del proprio bilancio, Sofidel ha reso disponibile il documento anche sul proprio sito con i dati economici/ambientali e la Lettera agli stakeholder proposti in versione interattiva fruibili da qualsiasi device.

Scarica il comunicato stampa in PDF